Autoscuole

Le autoscuole hanno per scopo l'educazione stradale, l'istruzione e la formazione dei conducenti di veicoli a motore (ex art. 123 D.L. 285/1992).
L'attività di autoscuola è soggetta alla SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA - Legge 122/2010), da presentare alla Provincia territorialmente competente, fatto salvo il rispetto dei requisiti morali e professionali, della capacità finanziaria e degli standard tecnico - organizzativi previsti dalla normativa vigente (D.M. 317/95). 
Ai sensi dell'art. 19 della L. 241/1990 così come modificata dalla Legge 122/2010, l'attività di autoscuola segnalata, può essere effettivamante iniziata con efficacia immediata dalla data di presentazione della stessa SCIA, senza ulteriori adempimenti.
Nei sessanta giorni successivi alla presentazione della SCIA l'ufficio procede alla verifica dei presupposti e requisiti di legge per l'esercizio dell'attività, con il potere di disporre la cessazione dell'attività e la rimozione dei suoi effetti, ovvero la conformazione della stessa alla normativa di settore, assegnando al privato, ove ciò sia possibile, un termine non inferiore a trenta giorni per provvedervi. 

Nel caso di apertura di sedi secondarie di autoscuola, per ciascuna di esse è richiesta la dimostrazione dei suddetti requisiti, eccetto la capacità finanziaria (per cui è sufficiente l'attestazione relativamente ad una sola sede), oltre alla nomina di un Responsabile didattico, dotato di tutti i requisiti e condizioni di seguito indicati:

  • aver compiuto gli anni 21;
  • risulti di buona condotta;
  • sia in possesso di diploma di istruzione di secondo grado;
  • di abilitazione quale insegnante di teoria ed istruttore di guida con almeno un’esperienza biennale, maturata negli ultimi cinque;
  • presti la propria collaborazione quale Responsabile Didattico in qualità di dipendente,collaboratore familiare ovvero socio o socio amministratore.

Chi già esercita attività di autoscuola ricorre alla SCIA al fine di abbattere i tempi di attesa delle Imprese e senza alcun pregiudizio per gli eventuali diritti acquisiti delle Autoscuole in attività.

Pertanto, i soggetti interessati presentano la SCIA in occasione dell'adeguamento dell'esercizio dell'attività in forma consorziata o per l'adeguamento relativo a mezzi, attrezzature, personale. Inoltre, la SCIA deve essere presentata in relazione ad altre modifiche sostanziali riguardanti l'attività di autoscuola quali: variazione dell'organico relativamente all’inserimento/sostituzione ed estromissione del personale docente o del Responsabile didattico; variazione della forma societaria o dei compenti societari; variazione della sede, rinuncia all’esercizio dell’attività.

Anche ai trasferimenti del complesso aziendale si applica ora la SCIA; la continuità nell’esercizio dell’attività di autoscuola avviene nel rispetto di quanto previsto dall’art. 2112 del Codice Civile, i cui contenuti gli interessati si impegnano a rispettare con apposita autocertificazione. Si evidenzia al riguardo che in relazione ai contenuti di cui all’art. 20 c. 6 della legge 120 “disposizioni in materia di sicurezza stradale” le autoscuole che esercitano attività di formazione dei conducenti esclusivamente per il conseguimento delle patenti di categoria A e B adeguano lo svolgimento dell’attività di autoscuola per la formazione dei conducenti per il conseguimento di patente di qualsiasi categoria a decorrere dalla prima variazione della titolarità dell’autoscuola.

La vigilanza tecnica sull'attività delle autoscuole compete alla Direzione Provinciale della ex- MCTC di Parma ora S.I.I.T4.

 

Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00

Responsabile U.O.: Nicola Fusco - Viale  Martiri della Libertà, 15 – 43123 Parma
Tel. 0521 931 738 – FAX 0521 931 741 - e-mail: n.fusco@provincia.parma.it

Altri recapiti
Cesare Gussoni - Tel. 0521 931 943 - fax  0521 931 741 - e-mail: c.gussoni@provincia.parma.it
Nicola Volpe - tel. 0521 931 736 - e-mail n.volpe@provincia.parma.it