Sild

Il Sild - Servizio Inserimento Lavorativo Disabili promuove l’inserimento e l’integrazione delle persone disabili nel mondo del lavoro attraverso attività di sostegno e di inserimento lavorativo, in applicazione alla Legge 68/1999 e della Legge Regionale 17/2005.

In base alla Legge Regionale n.13/2015, dal 1 °agosto 2016 le funzioni  svolte in precedenza dal Sild sono passate dalla Provincia di Parma alla Agenzia Regionale per il Lavoro della Regione Emilia-Romagna. Dal 1° Agosto in poi, quindi, le comunicazioni formali e la presentazione di domande o istanze dovranno essere inviate via Posta Elettronica Certificata a:
arlavoro@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Nelle more della piena operatività  dell'organizzazione dell'Agenzia Regionale Lavoro, tuttavia, è consigliabile inviare le comunicazioni anche all’indirizzo sild@provincia.parma.it.

-----

I servizi del SILD sono rivolti alle persone disabili in cerca di lavoro, che abbiano compiuto i 15 anni, rientranti nelle seguenti tipologie:

  • invalidi civili, con minorazioni "fisiche", "psichiche" e "sensoriali" e portatori di "handicap intellettivo", con una percentuale d’invalidità superiore al 45%, fino al 100% purché con residue capacità di lavoro accertate
  • invalidi del lavoro, con una percentuale d’invalidità superiore al 33%, fino al 100% purché con residue capacità di lavoro accertate
  • non vedenti
  • sordomuti
  • invalidi di guerra
  • invalidi civili di guerra
  • invalidi per servizio, con minorazioni comprese fra la 1° e l’8° categoria
  • orfani e le vedove per cause di servizio, di guerra o di lavoro ed equiparati,
  • profughi italiani rimpatriati,
  • famiglie vittime del terrorismo.

 

I servizi del SILD sono rivolti anche ai datori di lavoro pubblici e privati per tutte le pratiche relative  all'inserimento disabili (riconoscimento disabili in forza, esonero parziale, certificazione di ottemperanza, sospensione degli obblighi) e in particolare:

  • Aziende che occupano da 15 a 35 dipendenti (obbligo inserimento di 1 lavoratore disabile)
  • Aziende che occupano da 36 a 50 dipendenti: (obbligo inserimento di 2 lavoratori disabili)
  • Aziende che occupano più di 50 dipendenti: (obbligo inserimento di 7% di lavoratori disabili sui lavoratori validi occupati; 1% di lavoratori appartenenti alle categorie protette -art.18, comma 2 Legge 68/99).
  • le imprese che stipulano Convenzioni ex art. 11 L. 68/99
  • le imprese e  le cooperative sociali di tipo B e i consorzi che stipulano Convenzioni di inserimento lavorativo ex art.22 L.R.17/2005 (attraverso i quali le Imprese pubbliche e private affidano commesse di lavoro alle Cooperative/Consorzi e questi ultimi assumono lavoratori disabili in base al valore della commessa).

 

18/04/2016 I datori di lavoro che devono effettuare inserimenti di lavoratori con disabilità iscritti negli elenchi di cui all'art. 1 della L.68/99, sono tenuti, in conformità a quanto indicato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nella nota operativa relativa al Decreto direttoriale n. 33/43 del 17 febbraio 2016, ad utilizzare l'elenco di profili disponibili nella banca dati del Servizio Inserimento Lavorativo Disabili, compilato sulla base di quelli posseduti dagli attuali iscritti. L'elenco citato è reperibile in allegato a questa pagina ed è da intendersi vincolante per l'individuazione dei profili a partire dalla compilazione del campo "mansioni disponibili in azienda" nel prospetto informativo con i dati al 31/12/2015.

Recapiti:
Parma - Via Nervesa 1 
Tel. 0521 931 411 - Fax 0521 931412
lunedì-venerdì 8.30 - 12.00
lunedì e giovedì pomeriggio - 15.00 - 17.00
(nel mese di agosto chiuso al pomeriggio)